Remote Incident Manager (RIM)

Passare al contenuto di Windows
Cambia lingua

Le versioni di RIM sono indicate da titoli di livello 3. Gli aggiornamenti sostanziali con diverse funzioni per entrambe le piattaforme saranno suddivisi in sottovoci per Mac e Windows al livello 4.

3.3.14

  • È stato risolto un problema dell’aggiornamento precedente che impediva il funzionamento della localizzazione in alcune lingue.

3.3.13

  • Aggiornata la localizzazione giapponese, grazie al contributo di Kojiro Kuyo.
  • Correzioni di bug vari.

3.3.12

  • Aggiunta la localizzazione in giapponese. Siamo lieti di ricevere il vostro feedback sulla qualità e la completezza della traduzione.
  • Rifiniture della traduzione francese - grazie a Nael Sayegh.

3.3.10

Corretti gli errori JavaScript intermittenti segnalati nella build precedente.

3.3.10

Corretti gli errori JavaScript intermittenti segnalati nella build precedente.

3.3.9

  • Introdotto un nuovo metodo di fallback per connettersi ai nostri relè mondiali che funzionerà anche in reti ristrette che consentono solo connessioni HTTPS in uscita. Questo elimina la necessità di aggiungere eccezioni al firewall per RIM, tranne che in ambienti estremamente ristretti.
  • RIM non controlla più la presenza di aggiornamenti in primo piano all’avvio dell’applicazione. Ora controlla gli aggiornamenti solo in background. Se si desidera forzare RIM ad aggiornarsi immediatamente, è possibile utilizzare il nuovo pulsante “Controlla aggiornamenti” nella finestra “Informazioni”.
  • Quando si esegue un’inversione di sessione, se il controller originale esegue uno screen reader ma la destinazione non lo esegue, RIM avvia automaticamente l’accessibilità remota sulla destinazione, come ha fatto all’avvio della sessione.

Windows

È stato risolto un problema che a volte impediva la riproduzione degli effetti sonori di NVDA quando si utilizzava l’accessibilità remota.

3.3.8

Windows

Questo aggiornamento introduce il supporto per la nuova versione di NVDA 2024.1 nella funzione di accessibilità remota di RIM.

3.3.7

  • Altre correzioni minori alla localizzazione.

3.3.6

  • macOS: la versione precedente per questa piattaforma non includeva le correzioni alla localizzazione.

3.3.5

  • Questo aggiornamento introduce correzioni alla localizzazione svedese, grazie a Karl-Otto Rosenqvist.
  • In tutte le lingue, la voce “Esci” nel menu dell’icona della barra delle applicazioni di RIM è ora tradotta.

3.3.4

  • Aggiunte le traduzioni in olandese e portoghese brasiliano.

3.3.3

  • Siamo abbastanza sicuri della localizzazione di RIM da toglierla dalla fase beta. RIM utilizza quindi la lingua preferita a livello di sistema per impostazione predefinita e ha rimosso l’etichetta “BETA” dal selettore della lingua.
  • Per evitare confusione, non c’è più il pulsante “Annulla” nella schermata “Fornisci aiuto”. È sufficiente chiudere la finestra.
  • Nella schermata “Ricevi aiuto”, se si sceglie di aggiungere il computer al proprio account RIM, la finestra “Ricevi aiuto” rimarrà aperta.

3.3.2

Windows
  • È stato risolto un problema che impediva a RIM di installare gli aggiornamenti su alcuni computer con una configurazione bloccata.

3.3.1

  • Traduzioni aggiornate
  • Modifiche interne

3.3.0

Questo aggiornamento aggiunge una serie di nuove funzionalità, oltre a revisioni specifiche per la piattaforma. Le aggiunte generali includono:

  • Supporto aggiunto per le conversazioni vocali in sessioni non presidiate. All’utente di destinazione viene richiesto immediatamente il permesso di avviare una conversazione vocale.
  • Nelle conversazioni vocali, RIM gestisce ora l’inserimento e il disinserimento dei microfoni durante la sessione
Windows
  • Il narratore ora pronuncia coerentemente le notifiche di RIM
  • Aggiunto un fallback per i non amministratori
Mac OS
  • Aggiunto un programma di disinstallazione accessibile dalla schermata Informazioni su che rimuove completamente e in modo pulito RIM, compreso il driver HID virtuale Karabiner
  • Le informazioni sulla macchina di destinazione Mac ora includono i processi in esecuzione e le applicazioni installate

3.2.18

Quando si preme il pulsante Esci nella finestra Fornire aiuto, RIM torna ora alla finestra Ricevere aiuto invece di richiedere un nuovo accesso.

3.2.17

  • Risolti i problemi di traduzione delle voci di menu.
  • Quando si avvia una sessione non presidiata, RIM ora supporta il doppio clic su un gruppo o un computer di destinazione.
  • È stato risolto un bug nel processo di aggiunta di un computer di destinazione all’account quando si utilizza il single sign-on (SSO).

3.2.16

  • Risolti i problemi di localizzazione in francese. Grazie a Nael Sayegh per queste correzioni; questo è il primo contributo della comunità ai nostri sforzi di localizzazione.

3.2.15

Windows
  • Corretto un problema che causava il blocco dell’output dello schermo sul controller quando si bloccava il computer di destinazione.

3.2.14

Windows
  • RIM ora rileva Fusion, il prodotto Vispero che combina JAWS e ZoomText, come prodotto distinto quando determina quale lettore di schermo è in esecuzione sul computer di destinazione, anziché rilevarlo semplicemente come JAWS. Ciò significa che RIM non tenterà di avviare la sua funzione di accessibilità remota durante l’avvio di Fusion.
  • Ci è stato segnalato che se Fusion si avviava dopo l’inizio di una sessione RIM, Fusion ignorava alcuni tasti premuti dal controller, come faceva JAWS. Riteniamo che questo problema sia stato risolto.

3.2.13

Windows

È stato risolto un problema con l’input da tastiera durante la connessione a macchine di destinazione con JAWS 2024.

3.2.12

È stato risolto un raro problema che poteva impedire all’applicazione RIM di connettersi al servizio cloud.

3.2.11

Aggiunto un nuovo pulsante alla finestra Dettagli connessione per richiedere che il computer di destinazione invii i suoi registri RIM a Pneuma Solutions. Utilizzare questa funzione solo se richiesta da Pneuma Solutions.

3.2.10

È stato risolto un problema che poteva causare l’interruzione del funzionamento di RIM fino al successivo riavvio dell’applicazione se la connessione Internet del computer non era temporaneamente disponibile.

3.2.9

macOS

Purtroppo non siamo più in grado di offrire l’inserimento automatico del microfono stereo nelle conversazioni vocali su questa piattaforma, perché in alcuni casi ciò impediva il funzionamento dell’inserimento del microfono su Mac. Si noti che questa modifica non ha alcun effetto sull’uscita audio catturata dal computer di destinazione, che continua a essere stereo.

3.2.8

macOS

Corretto un bug che impediva a RIM di apparire quando si attivava l’applicazione attraverso il Finder o il Dock, invece di usare il tasto di scelta rapida globale.

3.2.7

Le conversazioni vocali ora utilizzano automaticamente lo stereo quando l’hardware audio lo supporta. Questo è utile quando si usa RIM per la formazione nella produzione audio.

3.2.6

È stato risolto un problema introdotto di recente che poteva impedire il funzionamento di RIM su una nuova installazione del sistema operativo.

3.2.5

Corretto il messaggio che visualizza il tempo libero rimanente.

3.2.4

La localizzazione di RIM in altre lingue è ora in fase beta. Attualmente sono supportate le seguenti lingue: Tedesco, spagnolo, francese, italiano e svedese. Per utilizzare RIM in una di queste lingue, premere il pulsante “Lingua (BETA)” in fondo alla finestra “Fornire aiuto” o “Ricevere aiuto”, quindi scegliere la lingua dall’elenco a discesa e premere il pulsante “Cambia lingua”. Saremo lieti di ricevere il vostro feedback.

3.2.1

  • Il processo di avvio di una nuova sessione RIM sul lato controller è ora più fluido. La finestra iniziale, in cui si inserisce la parola chiave o si sceglie la macchina di destinazione, non si chiude finché non è pronta la finestra principale della sessione. Se la finestra iniziale non è più focalizzata all’avvio della sessione, ad esempio se si è cambiato attività mentre si attendeva che l’utente di destinazione inserisse una parola chiave, RIM notificherà che la sessione è pronta e la finestra della sessione principale apparirà quando si riporterà il focus su RIM.
  • solo macOS: Come parte della modifica precedente, abbiamo modificato il modo in cui RIM si aggiunge e si rimuove nel Dock e nell’elenco Command+Tab. Fateci sapere se riscontrate problemi con il comportamento attuale.
  • Solo per Windows: se sul computer di destinazione viene avviato uno screen reader mentre l’accessibilità remota è attiva, l’accessibilità remota si interrompe silenziosamente per evitare una doppia riproduzione vocale.

3.2.0

Prima versione ufficiale per Mac OS! Le nuove caratteristiche includono:

  • possibilità di configurare sessioni non presidiate o richieste dall’interno di una sessione interattiva.
  • Tutte le nuove istruzioni sulle autorizzazioni per gli utenti che non utilizzano VoiceOver.

3.1.49

Questa versione offre un modo coerente e multipiattaforma per aprire il menu della sessione del controller RIM con il mouse. Un controllore può fare clic sulla grande icona RIM nell’angolo superiore sinistro della finestra di sessione oppure, come era possibile in precedenza su Windows, può fare clic con il pulsante destro del mouse su un punto qualsiasi della barra del titolo.

3.1.48

Mac
  • È stato aggiunto il supporto per la soluzione di FN+tasto numerico per l’utilizzo della riga di funzioni sui MacBook.
  • RIM per Mac ora personalizza la barra dei menu e, in particolare, l’opzione “Informazioni su” del menu dell’applicazione ora apre la nostra finestra di dialogo Informazioni su anziché quella generica.

3.1.47

Windows

Quando si collegava un controller Mac a una destinazione Windows, con entrambe le parti che utilizzavano lo stesso layout di tastiera non statunitense, l’input da tastiera del controller non veniva tradotto correttamente. La versione 3.1.47 per Windows risolve questo problema.

3.1.46

Questa versione aggiunge il supporto per il nuovo pacchetto di abbonamento RIM Personal Community Support.

3.1.45

Mac

RIM è ora in grado di riprendere automaticamente l’acquisizione del contenuto dello schermo e dell’audio se il computer di destinazione passa alla schermata di blocco durante una sessione.

3.1.44

Mac
  • Implementa il riavvio e la riconnessione per gli obiettivi Mac, compresi i riavvii standard e di emergenza.
    • Come per l’accesso non presidiato, RIM non compare nella schermata di accesso di macOS a causa delle restrizioni della piattaforma, in particolare di FileVault. Pertanto, l’utente di destinazione dovrà effettuare nuovamente l’accesso prima che RIM possa riconnettersi.
  • La notifica sui trasferimenti di file, introdotta nell’aggiornamento precedente, viene ora visualizzata solo una volta per sessione RIM.

3.1.43

Mac

Questo aggiornamento modifica l’interfaccia utente per il trasferimento dei file. Quando uno o più file vengono inseriti negli appunti su entrambi i lati della connessione, il controllore riceve ora una notifica che indica che il trasferimento dei file può essere completato attraverso il menu RIM. Se il controllore sceglie questa opzione di menu, il trasferimento dei file viene eseguito e, al termine, sul computer di destinazione viene aperta una cartella temporanea contenente il file o i file trasferiti. Questo metodo di trasferimento dei file è necessario quando il computer di destinazione è un Mac. Se il computer di destinazione è un computer Windows, il trasferimento dei file può essere completato utilizzando questo nuovo metodo o il vecchio metodo di incollare in Esplora file sul computer di destinazione.

3.1.42

Mac
  • RIM per Mac funziona ora come destinazione non presidiata. Esegue anche gli aggiornamenti in background come la versione per Windows.
    • Dobbiamo ancora lavorare sull’accesso alla schermata di blocco e non crediamo di essere in grado di fornire l’accesso alla schermata di login prima che l’utente abbia effettuato l’accesso, a causa delle limitazioni della piattaforma.
    • non abbiamo ancora capito come o se saremo in grado di implementare installatori di target preconfigurati, quindi dovrete utilizzare uno degli altri metodi disponibili per impostare l’accesso non presidiato.
  • Elimina una fonte di latenza nell’audio catturato dalle destinazioni Mac.

3.1.41

Windows

Corretto un problema che a volte causava l’arresto anomalo di RIM in risposta all’attività degli appunti di Windows durante una sessione RIM.

3.1.40

Aggiunge ulteriori registrazioni relative all’audio sulla destinazione. Se riuscite a riprodurre un audio lento sulla destinazione, fatelo con questa versione e poi inviate i log.

3.1.39

Mac

Questo aggiornamento aggiunge il supporto del mouse per le destinazioni Mac. RIM ora richiede il permesso di utilizzare le funzioni di accessibilità di macOS. Per le nuove installazioni, questo sostituisce la richiesta di autorizzazione per il monitoraggio dell’input, per cui il numero totale di passaggi di autorizzazione non aumenta. Ma per gli aggiornamenti, è necessario concedere questa autorizzazione prima di poter utilizzare RIM dopo l’aggiornamento.

3.1.38

Mac

Corretto un arresto anomalo che interessava gli obiettivi Mac all’inizializzazione della sessione.

3.1.37

Questo aggiornamento segna un’importante pietra miliare nella porta Mac di RIM. La funzione di accessibilità accessibilità remota di RIM è ora disponibile quando ci si connette a obiettivi Mac mac. Utilizzando una speciale configurazione di VoiceOver sul computer di destinazione, il controllore, sia esso Windows o Mac, potrà macchina di destinazione, il controllore, sia che utilizzi Windows o Mac, sentirà il parlato mentre l’utente di destinazione non sente alcun discorso o effetto sonoro. Non c’è non c’è alcuna indicazione visibile che VoiceOver sia in esecuzione sul target. Il processo di avvio dell’accessibilità remota, in modo automatico o manualmente, funziona proprio come per gli obiettivi Windows. E naturalmente, quando la sessione termina, la configurazione speciale di VoiceOver viene chiusa e VoiceOver viene ripristinato e VoiceOver viene ripristinato alle impostazioni precedenti.

Si noti che sia i controller Windows che quelli Mac devono avere in esecuzione la versione versione 3.1.37 per ottenere la piena funzionalità quando ci si connette a un target Mac.

3.1.36

Windows

La funzione di accessibilità remota è ora compatibile con NVDA 2023.1.

3.1.35

Mac
  • RIM ora utilizza costantemente l’audio stereo, in particolare per i controller Mac.
  • Quando si utilizza RIM per Mac come controller con la funzione di accessibilità remota, RIM ora utilizza la voce e la velocità di riproduzione definita nella sezione Contenuto parlato delle impostazioni di sistema.

3.1.34

Mac

Quando un controller Mac si collega a una destinazione Windows che non esegue uno screen reader, è ora possibile eseguire il modulo di accessibilità remota sulla destinazione Windows e ottenere l’output vocale sul controller Mac. Si noti che per interagire con il target Windows è necessario usare i comandi da tastiera di NVDA, non quelli di VoiceOver, e che stiamo usando il layout della tastiera del laptop NVDA.

3.1.33

In risposta al feedback degli utenti, abbiamo rimosso l’effetto sonoro quando vengono visualizzate le notifiche sullo stato di una sessione remota.

3.1.32

Mac

RIM ora supporta il tasto Fn quando si usa un portatile Mac come controller.
Si noti che per la fila superiore di tasti funzione, RIM li tratta sempre come tasti da F1 a F12, ed è necessario usare il tasto Fn se si desidera utilizzare questi tasti come tasti funzione di sistema (per regolare il volume e così via), indipendentemente da come sono impostate le preferenze di sistema su entrambi i lati della connessione. Pensiamo che in una sessione remota, probabilmente questi tasti verranno utilizzati come tasti F per la maggior parte del tempo. Un comportamento come l’uso di Fn+Freccia sinistra per premere Home funziona come previsto.

3.1.31

Mac
  • In precedenza RIM non lasciava il blocco dell’input da tastiera quando venivano visualizzate alcune finestre di dialogo, come quella che richiedeva l’autorizzazione ad accedere al microfono. Questo problema è stato risolto.
  • Quando ci si collega da Mac a Windows o viceversa, non è più possibile che il controller attivi il menu RIM sul computer di destinazione. Questa correzione richiede il corrispondente aggiornamento di RIM per Windows.
Windows
  • Aggiunto un modo per inviare i file di log di RIM a Pneuma Solutions, introdotto per Mac OS nella versione 3.1.29. Utilizzare questa funzione solo su richiesta di un rappresentante di Pneuma Solutions.
  • RIM ora emette un suono ogni volta che visualizza una notifica.

3.1.30

Mac

RIM ora richiede l’autorizzazione a visualizzare le notifiche, sia al primo avvio che per gli utenti esistenti che si aggiornano da una versione precedente. Come per la maggior parte delle altre autorizzazioni, per concederla è necessario premere un interruttore nelle Impostazioni di sistema. Abbiamo anche aggiunto il nostro suono per queste notifiche notifiche.

3.1.29

Mac
  • Riteniamo che il problema segnalato da alcuni utenti relativo alla richiesta di un’autorizzazione per il monitoraggio dell’input da tastiera su macchine con Karabiner Elements sia stato risolto.
  • Nella finestra di dialogo RIM About è ora presente un pulsante per l’invio dei log. Si prega di utilizzarlo solo se richiesto da Pneuma Solutions.

3.1.28

Mac

Quando si usa RIM come controller, ora è compatibile con gli strumenti avanzati di personalizzazione della tastiera come Karabiner Elements.

3.1.27

Mac

Si tratta di un aggiornamento minore, con due sole modifiche:

  • Contrassegnato RIM come richiedente macOS 13.0 (Ventura) o successivo.
  • Corretto RIM in modo che la tastiera virtuale sia connessa solo quando RIM è effettivamente in esecuzione come destinazione. Ciò significa che l’Assistente per l’impostazione della tastiera non appare quando si usa RIM come controller. Stiamo ancora studiando possibili modi per evitare del tutto questa finestra di dialogo.

3.1.26

Versione beta iniziale di RIM per Mac OS.

3.1.24

  • Quando ci si connette a un computer di destinazione con una risoluzione del display inferiore o un fattore di scala dei punti per pollice (DPI) superiore a quello del controller, RIM ora ridimensiona il display remoto di destinazione per adattarlo allo schermo del controller, rendendo il display remoto più facile da gestire visivamente.

3.1.23

  • Aggiunto il supporto per le ore prepagate.

3.1.22

  • Corretto un bug che a volte causava l’entrata in loop di RIM sul computer di destinazione, impedendo le connessioni non presidiate.

3.1.21

  • Aggiunta una nuova scorciatoia da tastiera, Windows+Maiusc+M, mentre ci si trova in una finestra di sessione, per ridurre a icona la finestra e riportare il focus della tastiera sul computer locale (controllore).

3.1.20

  • Aggiunta una registrazione che ci aiuterà a diagnosticare le segnalazioni di disconnessione intermittente di target non presidiati da RIM.

3.1.19

  • Sono stati risolti alcuni casi di errore nella gestione dell’input da tastiera remota. In particolare, quando si esegue JAWS sul computer di destinazione, JAWS ora riconosce correttamente la pressione dei tasti Pause e NumLock dal controller. Fateci sapere se riscontrate regressioni nella gestione degli input da tastiera, in particolare per i layout di tastiera non statunitensi.

3.1.18

  • È stato risolto un problema che impediva a RIM di aggiornarsi sui computer di destinazione che si trovavano nella schermata di accesso a Windows senza una sessione utente attiva.

3.1.17

  • Dopo l’aggiornamento precedente, abbiamo ricevuto segnalazioni di un blocco del modificatore Shift sul computer di destinazione durante l’esecuzione di JAWS. Riteniamo che questo aggiornamento risolva il problema. Se continuate ad avere problemi con i modificatori bloccati, fatecelo sapere.
  • È stato risolto un bug che causava lo spegnimento di NVDA sul computer di destinazione al termine di una sessione se NVDA veniva avviato sul computer di destinazione dopo aver abilitato l’accessibilità remota.

3.1.16

  • Quando si esegue JAWS sul computer di destinazione con l’elaborazione unificata della tastiera abilitata, JAWS ora risponde in modo affidabile alla pressione dei tasti del controller.
  • È stato corretto un errore che si verifica sporadicamente quando si avvia il componente aggiuntivo per l’accessibilità remota dopo l’installazione o l’aggiornamento del componente aggiuntivo NVDA sul computer controller.

3.1.15

  • Quando ci si connette a un computer di destinazione senza screen reader in esecuzione, RIM abilita automaticamente l’accessibilità remota se sul computer controllore è in esecuzione uno screen reader. Se sul computer controllore è in esecuzione un lettore di schermo diverso da NVDA, RIM chiude automaticamente il lettore di schermo e avvia NVDA, se è installato.
  • Sono stati risolti i problemi che impedivano al modulo di accessibilità remota di utilizzare le impostazioni di configurazione locali di NVDA, come il layout della tastiera e l’eco di digitazione.

3.1.14

  • Il processo di ristabilimento della connessione in caso di problemi di connettività è ora più robusto.
  • È stato risolto un problema che a volte causava l’arresto del processo di aggiornamento in background di RIM.
  • Se il controller esegue una versione di RIM più vecchia rispetto alla destinazione, il menu non include più un’opzione per aggiornare la destinazione.
  • Se sul computer di destinazione è in esecuzione uno screen reader o il modulo di accessibilità remota di RIM, è ora possibile arrestarlo tramite un’opzione del menu.

3.1.13

  • È stato risolto un bug che causava la disconnessione degli utenti da RIM dopo l’installazione di alcuni aggiornamenti di Windows.

3.1.12

  • A grande richiesta, RIM non richiede più un commento alla fine di ogni sessione. È ancora possibile inserire commenti sulle sessioni nella RIM Dashboard. In futuro potremmo aggiungere un’opzione configurabile per richiedere un commento come funzione.

3.1.11

  • Se il computer di destinazione esegue almeno questa versione di RIM, ma non è ancora stato aggiornato all’ultima versione, il controller può ora forzare il computer di destinazione ad aggiornare la sua installazione di RIM tramite una nuova opzione nel menu della sessione.

3.1.10

  • È ora possibile aggiungere facoltativamente un commento alla fine di una sessione RIM. I commenti della sessione possono essere visualizzati nel RIM Dashboard.
  • La finestra Dettagli connessione è stata migliorata. Le statistiche vengono aggiornate in tempo reale finché la finestra è aperta e ora include informazioni sul computer di destinazione.

3.1.9

  • È stato risolto un problema che a volte causava il blocco di una sessione RIM nel tentativo di riconnettersi.

3.1.8

  • Corretto un problema che a volte impediva l’avvio del modulo di accessibilità remota.

3.1.7

  • Quando si sceglie un computer di destinazione per una sessione non presidiata o richiesta, è ora possibile effettuare una ricerca tra i computer di destinazione. A tale scopo, nella schermata Fornisci aiuto, premere “Scegli macchina” come in precedenza, selezionare il campo “Cerca”, immettere il testo da cercare, quindi premere Invio o il pulsante “Cerca”.

3.1.6

  • È stato risolto un problema che a volte rendeva impossibile interrompere il parlato di JAWS sul desktop protetto.

3.1.5

  • Corretto un bug di visualizzazione che causava la sovrapposizione dell’elenco dei computer di destinazione non presidiati con i pulsanti sottostanti.

3.1.4

  • I clienti Enterprise possono ora distribuire RIM utilizzando un programma di installazione basato su MSI.

3.1.3

  • È stato risolto un bug che poteva causare l’arresto anomalo di RIM se il menu RIM era aperto quando una sessione veniva ricollegata.

3.1.2

  • Modificato lo stile visivo per renderlo più accessibile agli utenti ipovedenti.
  • Aggiunti messaggi di errore se i campi obbligatori vengono lasciati vuoti.

3.1.1

  • Quando si preme il pulsante “RIM Dashboard” nella finestra Fornisci aiuto, la finestra rimane aperta.

3.1.0

Questa versione aggiunge un cruscotto di gestione completo per i controllori.

  • Tutti gli abbonati hanno accesso alla dashboard, con set di funzioni determinate dal livello di abbonamento.
  • Sono state rimosse le funzioni in-app per rinominare, eliminare e creare programmi di installazione per le macchine non presidiate, poiché ora fanno parte della dashboard
  • Ripristinata la pagina di benvenuto.

3.0.8

Corretto un bug che a volte impediva il funzionamento dell’output dello schermo remoto quando veniva visualizzato un prompt di Controllo dell’account utente.

3.0.7

  • Si tratta di un aggiornamento per la correzione di bug.

3.0.6

  • Gli utenti con un abbonamento RIM Enterprise o un abbonamento RIM Pro con il componente aggiuntivo Enterprise possono ora creare programmi di installazione preconfigurati completamente silenziosi per l’accesso non presidiato. Per eseguire un programma di installazione in modalità silenziosa, che si tratti del programma di installazione standard o di un programma di installazione preconfigurato da un account aziendale, utilizzare l’opzione /S della riga di comando (notare la maiuscola) durante l’esecuzione del programma di installazione.

3.0.5

  • Si tratta di un aggiornamento per la correzione di bug.

3.0.4

  • Questo aggiornamento ripristina la compatibilità con Windows 7.

3.0.3

  • RIM non mostra più erroneamente il pulsante “Crea un programma di installazione per accesso non presidiato” se non si dispone di un abbonamento.

3.0.2

  • Se avete acquistato uno o più pass RIM, ora potete controllare se una determinata sessione utilizzerà un pass RIM o il livello gratuito, nonché quale pass verrà utilizzato. RIM indica anche il tempo residuo del pass selezionato.

3.0.1

  • Questo aggiornamento introduce il supporto per i nuovi pass personali RIM, che consentono di utilizzare RIM per l’assistenza tecnica remota o la formazione per un massimo di 24 ore a partire da 10 dollari. [Provate oggi stesso un pass RIM] (https://getrim.app/signup/pass)
  • Il pulsante che prima si chiamava “Crea un programma di installazione di destinazione preconfigurato” ora si chiama “Crea un programma di installazione per accesso non presidiato”.
  • Quando si rinomina un computer di destinazione non presidiato, il nome esistente viene ora compilato e selezionato per facilitarne la modifica.

3.0.0

Questa versione conclude la beta pubblica di RIM. I piani tariffari di RIM e le restrizioni all’uso gratuito sono ora in vigore. Per gli account gratuiti, RIM visualizza ora un contatore di utilizzo e un pulsante di acquisto.

0.12.2

Corretto un bug che impediva il funzionamento del nuovo tasto di scelta rapida Windows+Shift+Backspace in alcune situazioni.

0.12.1

  • Il tasto di scelta rapida Control+Shift+Backspace non è più attivo in RIM. Il tasto di scelta rapida ufficiale è ora Windows+Maiusc+Backspace. Windows+Maiusc+Escape rimane disponibile anche durante una sessione.
  • Il nuovo tasto di scelta rapida principale di RIM, Windows+Maiusc+Backspace, è ora sempre attivo sui computer in cui è installato RIM, a meno che un’altra applicazione non lo richieda per prima. Quando una sessione RIM è attiva sul controller, questo tasto di scelta rapida apre il menu RIM se la finestra della sessione è focalizzata, oppure focalizza la finestra della sessione se è in background. Sul target, questo tasto di scelta rapida apre il menu del target RIM quando la sessione è attiva. Su entrambi i lati, se una sessione non è attiva, questo tasto di scelta rapida apre la finestra RIM per avviare una nuova sessione.
  • Quando si richiede un accesso non presidiato, RIM ora focalizza in modo affidabile la finestra di dialogo di approvazione sul computer di destinazione.
  • Aggiornato il modulo di accessibilità remota.

0.12.0

È ora possibile creare un programma di installazione preconfigurato che registra automaticamente tutti i computer su cui è installato come target non presidiati nell’account RIM.

A tale scopo, utilizzare il nuovo pulsante “Crea un programma di installazione preconfigurato”, nella schermata “Fornisci aiuto”. È quindi necessario inserire un nome di base per i computer di destinazione; RIM aggiungerà automaticamente il nome host di ciascun computer di destinazione a questo nome di base. Una volta registrati i computer di destinazione, è possibile rinominarli come per qualsiasi altro computer di destinazione non presidiato. È inoltre possibile impostare la data di scadenza del programma di installazione, che deve essere compresa tra 7 e 30 giorni. Una volta che RIM ha creato il programma di installazione, si ottiene un link che può essere condiviso direttamente con gli utenti di destinazione o scaricato da soli per poterlo condividere in altro modo.

Si noti che quando un utente di destinazione esegue il programma di installazione preconfigurato, viene prima visualizzata una finestra di dialogo di conferma che spiega cosa farà il programma di installazione. Questa finestra di dialogo include il nome del controllore che ha creato il programma di installazione. Questa fase di conferma è stata pensata per evitare abusi. Per i clienti aziendali sarà disponibile una modalità completamente silenziosa.

0.11.6

  • RIM ha ora una nuova opzione per registrare un computer per l’accesso non presidiato sotto il proprio account RIM senza dover avviare una sessione remota utilizzando una parola chiave. Sul computer che si desidera registrare, premere il nuovo pulsante “Registra questo computer per l’accesso non presidiato”, nella schermata di ricezione della Guida. Accedere quindi al proprio account RIM, se non lo si è già fatto su quel computer, inserire un nome per il computer e il gioco è fatto. Si noti che stiamo ancora lavorando a un modo per personalizzare il programma di installazione di RIM, per consentire la distribuzione di massa e rendere più semplice possibile l’impostazione dell’accesso non presidiato su macchine a cui non si ha già accesso.
  • RIM ora impedisce di provare ad aprire una connessione non presidiata alla stessa macchina su cui si sta eseguendo il controller.
  • Stiamo sperimentando un terzo tasto di scelta rapida per aprire il menu RIM: Windows+Maiusc+Backspace. Ciò significa che ora ci sono tre opzioni: Windows+Maiusc+Escape, Windows+Maiusc+Backspace e Control+Maiusc+Backspace. Non abbiamo ancora preso una decisione definitiva su quale o quali tasti di scelta rapida mantenere, ma decideremo prima della fine della beta pubblica. Apprezziamo il vostro feedback.
  • La maggior parte delle opzioni del menu RIM ha ora scorciatoie da tastiera di una sola lettera che si possono premere una volta aperto il menu.
  • Questo aggiornamento introduce una soluzione più affidabile ai problemi intermittenti che gli utenti hanno segnalato con JAWS che non riconosceva l’input da tastiera da RIM. Fateci sapere se continuate ad avere problemi con questo scenario.

0.11.5

  • Questo aggiornamento introduce due nuovi tasti di scelta rapida. Windows+Maiusc+D disconnette la sessione quando viene premuto da entrambi i lati. Per il controller, Windows+Maiusc+F inverte la sessione.
  • Questo aggiornamento aggiunge una protezione contro il blocco dei modificatori da tastiera su una delle due macchine.
  • C’è una nuova opzione di menu, “Blocca il computer di destinazione”, che equivale a premere Windows+L sul computer di destinazione.
  • RIM dispone ora di una finestra “Informazioni”, in cui è possibile controllare il numero di versione, contattare Pneuma Solutions per assistenza e feedback, leggere il manuale e visualizzare il registro delle modifiche alla versione.
  • RIM non richiede più un feedback al termine di una sessione o alla chiusura della finestra “Fornisci aiuto”.

0.11.4

Questo aggiornamento risolve alcuni bug nel processo di riavvio e riconnessione. Non abbiamo ancora diagnosticato tutti i problemi segnalati, ma siamo riusciti a trovarne alcuni e a risolverli durante i nostri test.

0.11.3

  • RIM ora si aggiorna in background su tutti i computer. RIM ora include il numero della versione attualmente installata nella barra degli strumenti della sua icona. Questo è l’ultimo aggiornamento che gli utenti dovranno installare manualmente, indipendentemente dalla configurazione della macchina.
  • Se il computer di destinazione viene riavviato, ma non utilizzando la funzione Riavvia e ricollega di RIM, RIM ora chiede al controller se desidera riconnettersi alla destinazione dopo il riavvio. Se il controllore risponde negativamente, la destinazione non attende la riconnessione dopo il riavvio.

0.11.2

  • RIM ora si aggiorna in background sui computer di destinazione non presidiati. Questo è l’ultimo aggiornamento che dovrete installare manualmente sulle vostre destinazioni non presidiate.
  • Quando si aggiorna prima di una sessione interattiva, RIM non deve più passare attraverso il Controllo dell’account utente. Ciò significa che gli utenti non amministratori possono aggiornare RIM dopo che è stato installato per loro da un amministratore.

0.11.1

Si tratta di un aggiornamento per la correzione di bug. Si noti che i target non presidiati devono ancora essere aggiornati manualmente eseguendo l’ultimo programma di installazione di RIM. Tuttavia, ora sarà possibile connettersi a un target non presidiato al termine dell’installazione, senza dover chiudere la finestra “Ricevi aiuto”.

0.11.0

  • È stata implementata la funzione Riavvia e ricollega. Utilizzando la nuova opzione Riavvia e riconnetti nel menu RIM del controller, è possibile eseguire un riavvio standard o di emergenza e continuare automaticamente la sessione al termine del riavvio. RIM si riconnette anche se il computer di destinazione si riavvia per qualche altro motivo, ad esempio quando un programma di installazione riavvia il computer.
  • RIM tenta inoltre di riconnettersi automaticamente se la connessione cade per qualsiasi motivo. Ciò è utile in caso di connessioni Internet inaffidabili.
  • Quando si esegue una sessione non presidiata o si utilizza Riavvia e ricollega, è ora possibile utilizzare RIM mentre il computer di destinazione si trova nella schermata di accesso a Windows. Si noti che RIM dovrà riconnettere la sessione quando il computer di destinazione passa dalla schermata di accesso al desktop principale. Si tratta di una limitazione nota dell’implementazione attuale che potrebbe essere risolta in un aggiornamento futuro.
  • RIM è ora completamente funzionante quando l’utente di destinazione non ha privilegi di amministratore sul computer di destinazione, purché il servizio Remote Incident Manager Host sia in esecuzione su tale computer. Si noti che per installare gli aggiornamenti di RIM sono ancora necessari i privilegi di amministratore. Si noti inoltre che le nuove versioni di RIM devono ancora essere installate manualmente sui target non presidiati. Stiamo lavorando a soluzioni per entrambi i problemi.

0.10.10.0

Se avete impostato l’accesso non presidiato a uno o più computer di destinazione, ora potete creare una scorciatoia per accedere direttamente a uno di questi computer. Basta premere il pulsante “Crea collegamento” sotto l’elenco degli obiettivi non presidiati e RIM creerà un collegamento sul desktop.

0.10.9

RIM funziona ora su un computer di destinazione privo di dispositivo audio. Questo, combinato con il modulo di accessibilità remota esistente, apre l’accesso a server e macchine virtuali che in precedenza non potevano essere raggiunti con uno screen reader se non attraverso RDP e la sua uscita audio molto subottimale.

0.10.8

  • Se non avete ancora preordinato il primo anno di abbonamento a RIM Pro, ora potete farlo facilmente utilizzando il nuovo pulsante nella schermata “Fornisci aiuto”. Stiamo inoltre introducendo nuove opzioni di prezzo per l’aggiunta di controller aggiuntivi e canali contemporanei a un abbonamento RIM Pro. È possibile aggiungere fino a due utenti controller e due canali supplementari per 500 dollari all’anno ciascuno. RIM continua a essere gratuito durante la beta pubblica, ma se preordinate ora il vostro abbonamento, avrete un servizio ininterrotto quando la beta pubblica si concluderà il 1° settembre.
  • Stiamo introducendo Control+Shift+Backspace come tasto di scelta rapida alternativo per aprire il menu RIM su entrambi i lati della connessione. Per il momento continuiamo a supportare anche Windows+Maiusc+Escape, ma il piano prevede di standardizzare Control+Maiusc+Backspace come unico tasto di scelta rapida per tutte le fasi di RIM.
  • Se si preme il pulsante “Fornisci aiuto invece” nella schermata “Ricevi aiuto”, RIM non imposta più questa scelta come predefinita finché non si effettua l’accesso al proprio account RIM.
  • Sono stati corretti alcuni errori JavaScript che si verificavano in casi rari.

0.10.7

è ora possibile utilizzare la rotellina del mouse in una sessione remota.

0.10.6

Risolti tutti i problemi che causavano il blocco del processo di installazione.

0.10.5

Questa versione include alcuni cambiamenti sotto il cofano. In particolare, abbiamo incluso aggiornamenti all’installazione e ai pacchetti sottostanti per risolvere i problemi che causavano il blocco dell’installazione.

0.10.4

  • Nel menu RIM è ora disponibile un’opzione per inviare Control+Alt+Canc al computer di destinazione.
  • È ora possibile aprire il menu RIM facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla barra del titolo della finestra della sessione. Si prevede di aggiungere l’opzione di aprire il menu RIM anche facendo clic sull’icona RIM all’estremità sinistra della barra del titolo.

0.10.3

  • Il controllore può ora capovolgere una sessione non presidiata.
  • Il controller può ora rinominare una macchina di destinazione non presidiata.
  • È stato risolto un bug che a volte causava la mancata risposta della sessione dopo la copia negli appunti.
  • È stato risolto un bug che a volte causava il fallimento dell’avvio del modulo di accessibilità remota con un errore JavaScript.

0.10.2

Corretto un conflitto tra l’addon RIM Client Support NVDA e l’addon Dropbox.

0.10.1

  • È ora possibile preordinare il primo anno di abbonamento a RIM Pro per 999 dollari. Il link per il pre-ordine sarà disponibile nella finestra di feedback al termine di una sessione remota. Oppure potete seguire il link diretto qui: Pre-ordine RIM Pro.
  • Se nell’account RIM sono presenti macchine di destinazione non presidiate, il pulsante per avviare una sessione non presidiata è ora visualizzato in modo più affidabile nella schermata “Fornisci aiuto”.
  • Quando si capovolge una sessione, il controllore originale può ora capovolgere la sessione aprendo il menu RIM con Windows+Maiusc+Escape.